Author:

Pellegrinaggio diocesano dei malati alla Madonna del Popolo

Domenica 7 aprile 2024 l’Ufficio diocesano per la pastorale della salute, il Centro volontari della sofferenza e i Silenziosi operai della croce invitano al tradizionale pellegrinaggio che si tiene in Cattedrale e introduce alla settimana di preparazione alla festa della Madonna del Popolo. La S. Messa delle ore 18 presieduta dal Vescovo è preceduta dalla recita del S. Rosario e da un momento di riflessione “a quarant’anni dall’enciclica Salvifici Doloris di S. Giovanni Paolo II”. Si veda il volantino allegato.

 

Pellegrinaggio diocesano in Cattedrale e messaggio per la festa della Madonna del Popolo

Giovedì 11 aprile 2024 si rinnoverà il pellegrinaggio della comunità diocesana alla cappella della Cattedrale nella quale è custodita l’effige della Madonna del Popolo, patrona principale della nostra Diocesi.

Le celebrazioni del sabato della seconda settimana di Pasqua, nelle chiese e parrocchie della Diocesi, sono precedute dalla celebrazione che il Vescovo Douglas presiederà in Cattedrale, giovedì 11 aprile secondo il programma allegato. Il Vescovo affida a tutti i fedeli il tradizionale messaggio con al centro l’immagine di Maria e del bambino: “Lo tengo sulle mie ginocchia, ma lui vuole scappare…”.


Messaggio del Vescovo per la Pasqua 2024

Con la primavera, arriva anche la Pasqua. “Ma cosa significa, in realtà, augurare buona Pasqua?”. Risponde a questo interrogativo il messaggio del Vescovo Douglas Regattieri per le festività pasquali di quest’anno 2024. Il richiamo è alle parole del Risorto che, apparendo ai suoi, dona loro la pace: “Pace a voi!”. Nonostante le tante situazioni di guerra, presenti in varie regioni della terra, la Pasqua ha il sapore della pace, che non ci stanchiamo di chiedere al Signore nella preghiera, facendoci “artigiani” di pace e di fraternità.

 


Messa del Crisma

Mercoledì 27 marzo 2024, in Cattedrale alle ore 20,30, il Vescovo Douglas Regattieri presiede la Messa Crismale, durante la quale benedirà gli Olii per la celebrazione dei sacramenti. I presbiteri sono invitati a rinnovare le promesse fatte nel giorno della propria ordinazione sacerdotale. Si ricorderanno particolari anniversari di Messa.

Tutta la comunità diocesana è convocata. Ogni anno questa celebrazione vede riunirsi attorno al Vescovo, i presbiteri e i diaconi, i consacrati e i fedeli laici. E’ la massima espressione della Chiesa diocesana che vive nel nostro territorio.


24 marzo: Giornata dei missionari martiri

Nel segno del beato Oscar Romero, che fu ucciso il 24 marzo 1980, si rinnova ogni anno una giornata di preghiera per i missionari martiri. Anche oggi tanti operatori pastorali, vescovi, sacerdoti, consacrati e laici, versano il proprio sangue per la fede, mentre annunciano il Vangelo e testimoniano la carità di Gesù, buon pastore.

Domenica 24 marzo 2024, domenica delle Palme e della Passione, il Vescovo celebrerà la Messa in Cattedrale alle ore 18.

 


Riconosciute le virtù eroiche della serva di Dio Angelina Pirini

A seguito dell’Udienza concessa al Cardinale Marcello Semeraro, Prefetto del Dicastero delle Cause dei Santi, Papa Francesco ha autorizzato il medesimo Dicastero a promulgare il Decreto riguardante le virtù eroiche della serva di Dio Angelina Pirini, giovane di Azione Cattolica.
E’ stato così riconosciuto che la venerabile Angelina ha praticato in grado eroico le virtù teologali della fede, speranza e carità verso Dio come verso il prossimo, e le virtù cardinali della prudenza, giustizia, fortezza e temperanza come le altre virtù connesse.
Per la beatificazione occorrerà il riconoscimento di un miracolo, per esempio una guarigione inspiegabile dal punto di vista umano, avvenuto per intercessione di Angelina, dopo la sua morte.

Per questo motivo è bene invocare nella preghiera la sua intercessione.

Angelina è nata il 30 marzo 1922 a Celle di Sala e si è iscritta giovanissima all’Azione Cattolica. È morta il 2 ottobre 1940 in seguito a malattia. Nella malattia trovò motivo per offrire a Dio le sue sofferenze fisiche e morali. Era suo desiderio offrirsi come vittima di riparazione per il mondo. Il 12 ottobre 1985 venne aperto il
processo diocesano per il riconoscimento canonico della santità.
Dal 25 marzo 2001 la salma riposa in un sarcofago di marmo, voluto dal vescovo Socche, presso l’altare di Santa Maria Goretti, all’interno
della chiesa parrocchiale di Sala di Cesenatico, sua parrocchia
d’origine

Convegno diocesano dei Catechisti sul sacramento del Battesimo

Si terrà domenica 10 marzo 2024 la seconda tappa del percorso diocesano di formazione per i catechisti, allo scopo di approfondire la tematica annuale proposta dal Vescovo circa la riscoperta della bellezza della vita cristiana.

L’incontro verterà sul sacramento del Battesimo e approfondirà il tema: “Comunicare la gioia e la bellezza del Battesimo”. La riflessione sarà guidata da P. Rinaldo Paganelli, esperto pastoralista e collaboratore dell’Ufficio catechistico nazionale.